Storia

  • Storia (1)

Ai nasce nella prima metà degli anni ’70, a partire da uno studio professionale che opera sin dagli anni ’30.

Inizialmente le attività sono concentrate nel settore edilizio (comprendendo peraltro, oltre ai tradizionali aspetti architettonici e strutturali, anche l’impiantistica); in questo ambito Ai riveste, nel decennio a cavallo tra gli anni ’70 e ’80, un ruolo di protagonista con riferimento al “boom” dell’edilizia residenziale.
Risale a quei tempi, probabilmente per primi in Italia, l’introduzione di sistemi di costruzione industrializzata oggi divenuti di uso comune (“coffrage tunnel” e “banches et tables”) e lo studio di sistemi di prefabbricazione per l’edilizia residenziale.

Il decennio successivo, a cavallo tra gli anni ’80 e gli anni ’90, vede l’espansione delle competenze all’ambito dell’infrastrutturazione del territorio, articolata tra viabilità, idraulica e, nuovamente come pionieri a livello italiano, impatto ambientale.

Nell’ultimo decennio si consolidano le varie specializzazioni, con una sempre maggiore attenzione al project management ed alle attività di ingegnerizzazione del concept architettonico, spesso in partnership con architetti di fama internazionale.

Superata la boa dei 30 anni di esistenza, la storia più recente è rappresentata dall’espansione all’Estero, con l’apertura di una branch office negli Emirati Arabi, e dalla sfida nell’affrontare la progettazione di opere tra le più complesse a livello nazionale, a partire dagli edifici di grande altezza.